BI Italia | Prato |

← Torna agli articoli

Unusual Boston

BI Prato
Postato il: 26/08/19
Tempo di lettura: 2 minuti, 36 secondi


Le vacanze sono ormai agli sgoccioli e tra breve tutti (anche noi di British Institutes Prato) torneremo alla quotidiana frenesia.

 

Ma prima che la sveglia mattutina torni a suonare e prima che le montagne di carte accumulate sulla scrivania ci sommergano di nuovo, rimane un ultimo viaggio da fare insieme. Ve l'avevamo promesso: per l'ultima tappa del tour estivo nelle English-speaking cities più insolite, vi portiamo a Boston!

 

La metropoli è nota per essere stata teatro della guerra d'Indipendenza americana e oggigiorno è uno dei migliori poli universitari al mondo, con Harvard e MIT. Ma c'è un lato, potremmo dire “gotico”, di Boston che non tutti conoscono: parliamo del Mount Auburn Cemetery.

 

Non fatevi ingannare dal nome: non è solo un cimitero, ma una vera e propria oasi di verde e di pace, ad appena venti minuti dal centro della città. E cosa c'è di più bello di godersi un ultimo attimo di relax, prima del rientro settembrino?

Il parco – perché tale è stato riconosciuto – si estende per oltre 17 chilometri di viali e si divide tra percorsi naturalistici, architettonici e artistici. Meta privilegiata degli amanti del birdwatching, riserva di numerose specie di alberi e di animali (uccelli, insetti, scoiattoli), Mount Auburn Cemetery fu progettato allo scopo di erigere al di fuori di Boston un luogo dedicato alla sepoltura e alla commemorazione dei defunti.

 

Aperto al pubblico nel 1831, vanta il primato di essere il primo cimitero rurale dell'America del Nord: il suo fondatore, Henry Dearburn, volle infatti creare un luogo che fosse al contempo di pace per i defunti e per i bostoniani ancora in vita, che avrebbero potuto fuggire dalla confusione della città e rifugiarsi in un piccolo paradiso verde.

Mount Auburn Cemetery è tutto questo, ancora oggi: lungo i viali che custodiscono le tombe di personaggi anche celebri di Boston – come Herriot Kezia Hunt, la prima donna medico degli Usa, o Henry Longfellow, poeta e primo traduttore della Divina Commedia in inglese - è frequente vedere famiglie che passeggiano con i bambini, coppie che si rilassano distese al sole, amanti della natura e turisti.

 

Al parco mon mancano neppure i monumenti degni di essere scoperti: dalla Sfinge nei pressi dell'ingresso – posta per celebrare la fine della Guerra Civile – alla Old Chapel con le sue finiture gotiche, fino alla statua di Hygeia – dea greca della salute, dedicata a Herriot Kezia Hunt.

Da non perdere, infine, la spettacolare vista sulla città di Boston che si gode dalla Washington Tower, eretta nel 1854 nel pieno centro del parco e accessibile salendo una scalinata a chiocciola.

 

Speriamo di avervi fatto viaggiare, almeno con la fantasia, durante l'estate.

Ci rivedremo a breve con nuovi articoli, pronti ad affrontare insieme un nuovo anno scolastico!

 

See you soon, da British Institutes Prato!

 

 

pexels-photo-219714 (1)

 

 

(Fonti: https://mountauburn.org/visit/

           https://www.atlasobscura.com/places/mount-auburn-cemetery

           https://tclf.org/landscapes/mount-auburn-cemetery-ma

          https://www.pexels.com/photo/green-leaved-tall-trees-under-sunny-sky-219714/)

 






BRITISH INSTITUTES Prato

Viale della Repubblica, 82/84 - 59100 Prato (PO)

Tel 0574571977 · E-Mail: [email protected]
P.Iva 01856340979


Privacy Policy Cookie Policy

GET SOCIAL





BI Prato

Chiudi